Consigli di viaggioFinlandiaViaggi

Piccola guida sulle città europee: 10 cose su Helsinki

Concludo il capitolo Helsinki – qui trovi il diario del viaggio in Finlandia – col post sulle 10 cose da sapere, che mi ero dimenticata di finire e pubblicare nei mesi precedenti.

Non so se si è capito, ma voglio fare il 10 cose per tutte le città che visito. Mi piace molto l’idea di una piccolissima guida/infarinata su questi posti, credo possa aiutare a farsi un’idea un po’ più precisa del posto che ho visto.

In ogni caso, ecco dieci informazioni che bisogna sapere prima di vedere Helsinki.

  1. Helsinki è la capitale della Finlandia. La moneta è l’euro. Se sei italiano puoi andarci con la carta d’identità valida per l’espatrio.
  2. Per quello che riguarda il fuso orario, c’è un’ora di differenza con l’Italia perché la Finlandia sta un’ora avanti.
  3. Le lingue parlate più comuni in Finlandia sono due, finlandese e svedese. E’ scritto tutto quanto in due lingue, a volte anche i nomi delle città sono in una lingua piuttosto che in un’altra ed è facile confondersi.
  4. Helsinki si pronuncia come Hell-sinki, con l’accento sulla prima sillaba, non sulla I, tipo Helsìn-ki.
  5. Se incontri qualcuno in Finlandia e lo senti dire hi senza che tu gli abbia detto che sei straniero, forse ti è stato detto ciao in finlandese, che si dice hei.
  6. Helsinki non rientra nelle zone nei quali si può assistere al sole di mezzanotte, ma in Finlandia c’è comunque molta differenza tra le ore di luce invernali e quelle estive: si passa da un minimo di sei ore di luce in inverno, ad un massimo di venti ore di luce in estate. Nelle zone più a nord, in inverno, molti finlandesi usano una speciale lampada in casa che simula la luce del sole.
  7. Le temperature medie in Finlandia variano tra i 15/20°C dei mesi estivi e i -10°C dei mesi invernali. Non è difficile arrivare a -20°C.
  8. C’è una sola linea di metropolitana a Helsinki, ed è l’unica di tutta la Finlandia.
  9. Da vedere a Helsinki: la Tuomiokirkko, la cattedrale bianca simbolo della città; la cattedrale Uspenski, in stile russo, e l’intera penisola Katajanokka; la chiesa costruita nella roccia, Temppeliaukio kirkko, e la Cappella del Silenzio, Kamppi Chapel; il museo a cielo aperto sull’isola di Seurasaari e lo zoo sull’isola di Korkeasaari; la fortezza marina Suomenlinna costruita sulle isole e il parco Sibelius con l’omonimo monumento. Anche la baia di Töölö merita, mi dicono.
  10. Cosa assaggiare a Helsinki? Il salmone, che troverai cucinato in tutte le salse, seguito dalle aringhe del Baltico. Anche la carne di renna è molto buona. Una cosa che volevo tanto assaggiare (purtroppo c’erano tante di quelle cose da vedere e fare che l’ho dimenticato) e che credo si possa considerare street food finlandese è il kalakukko: una pagnotta di pane nero riempita con un pasticcio di carne di maiale e pesce. Si presenta così:

Kalakukko (opened)

Per quanto riguarda i cibi dolci, quando ho scritto il diario del viaggio ho visto che qualcuno è rimasto colpito dalla karjalanpiirakka, la tortina careliana a base di farina di segale, uova, riso e burro. Ti dico sinceramente che non mi ha fatto impazzire, me la aspettavo un po’ più saporita, ma bisogna assaggiarla. A seguire ti suggerisco i korvapuusti, i dolcetti alla cannella che ho mangiato in quel bar a Suomenlinna.

 

E tu? Sei mai stato a Helsinki? Avresti qualcosa da aggiungere, o c’è qualcosa in particolare che ti ha incuriosito? Lasciami un commento qui sotto, fammi sapere!