browsing category: Beauty

Beauty

Beauty: Passione Sconsiderata per le Travel Size #2

In questo periodo non c’ho tempo manco pe’ respira’. Me lo aspettavo eh, lo sapevo, però la questione è che m’è venuto il blocco dello scrittore. L’unica è stimolarmi con le emozioni. L’incazzatura per i cosmetici che non funzionano, per esempio.

Oggi torno a parlare di cosmetici in comodo travel size, e ti anticipo che di roba soddisfacente ce n’è poca. Perché, come ricorderai, le categorie per descrivere le performance dei prodotti so’ tre: li meglio, li meglio rimandati e li meglio mortacci loro. Non te li devo spiegare, ve’?

Vediamo quali sono.

Travel size: li meglio

The Balm: cipria “Sexy Mama” (19,95 euro) e blush Instain “Fall for this blush” (intorno ai 18-20 euro). Sono entrambi in polvere compatta, in una scatoletta di cartoncino rigido che si chiude col magnete. Il formato è 7,08 grammi e 6,5 grammi e sembrano adatti ad essere portati in giro, visto che ancora non mi sono implosi nello zaino. L’unica rogna è che devi portarti dietro i pennelli, perché ovviamente non sono inclusi.

Sono una donna semplice: datemi un cosmetico caruccetto e a me andrà in pappa il cervello. Con The Balm è andata così. Erano mesi che ronzavo intorno al loro stand, e alla fine mi sono portata a casa un blush perché la confezione era carina e mi sembrava pure pratica da portare in giro. Poi è stato il turno della cipria.

Tra i due mi piace di più il blush che, non so se si vede, è di un color malva piuttosto scuro e particolare, molto autunnale. Mi piace perché scrive ‘na cifra. La prima volta che l’ho messo in faccia ho calcato un po’ la mano, abituata come sono ai blush rosati che spariscono dopo dieci secondi netti, e parevo la nonna di Heidi sotto acidi. Ho ripreso a utilizzarlo ultimamente, devo andarci cauta e toccarlo appena col pennello, ma per me è diesci.

La cipria devo ancora capirla fino in fondo. E’ opacizzante e, anche se sembra colorata, in realtà è trasparente. O almeno, a me non cambia il colore del viso. L’ho provata con un fondotinta liquido della Bourjois, che rimane molto lucido, e per riuscire a opacizzarlo non me bastava più il pennello, la cipria dovevo applicarla con la cazzuola da muratore. Tempo mezza giornata e avevo comunque la fronte specchiata.

Questo non succede col fondotinta di Benefit di cui ti ho parlato nel post scorso. Con lui la cipria va che è una meraviglia, ne basta poca e ho il viso opaco come deve essere. Quindi l’idea generale è che questa cipria vada bene finché uso un fondotinta che non mi lucida come ‘na palla da discoteca, ma il formato mi risulta comunque più comodo di altre ciprie e quindi la promuovo.

NEEEEXT! ♬♪

Olio di cocco Coco Bali di Camille Flores. Questo l’ho comprato un paio di settimane fa da Sephora per usarlo come maschera per i capelli. La confezione è da 100ml, di plastica morbida, richiudibile con un tappo a vite.

Se devi comprare quest’olio per usarlo come maschera per i capelli, e ce li hai lunghi, ti do un consiglio: lascia perde. Quest’olio costa 9,90 euro e io per fare la prima applicazione ne ho fatto fuori la metà.

MA

Se vai in viaggio e vuoi portarti dietro qualcosa che vada bene come maschera per i capelli, come olio struccante, come balsamo labbra e come olio corpo, questo è perfetto perché l’olio di cocco fa tutto questo e la confezione è estremamente pratica da portare in giro. Puoi sbatterla come ti pare, chiuderla col tappo e il formato rientra perfettamente nei limiti imposti sui liquidi nel bagaglio a mano.

Travel size: li meglio… rimandati

Shampoo solido Lush “Jumping Juniper”, che qualcuno dovrebbe spiegarmi come si pronuncia. Jumping ok, è juniper che mi mette in crisi.

E’ uno shampoo riequilibrante a base di lavanda, rosmarino e limone. Costa 10.95 euro.

Nome a parte, con Jumping Juniper crolla la mia convinzione secondo la quale qualsiasi shampoo solido Lush vada bene per i miei capelli. Montalbano e Atlantide mi avevano abituata bene, due shampoo su due sembrava essere una certezza. E invece. Questo l’ho consumato per metà e purtroppo non va bene, perché i capelli mi tornano grassi dopo manco due giorni e normalmente li lavo ogni tre. L’ho appena sostituito con un altro shampoo solido Lush – perché sono di coccio e devo provarli tutti – e la differenza era lampante già dal primo lavaggio.

Me lo tengo comunque tra i rimandati, magari la causa è un’altra.

NEEEEXT! ♬♪

Mascara “Climax” di NARS, in formato travel size al prezzo di 12,90 euro.

Questo mascara promette un volume esagerato, e in effetti quello c’è praticamente da subito. Però non mi piace molto che dopo qualche passata tenda ad appiccicare le ciglia e a fare l’effetto “ciglia a ragno”.

Rimandato finché non capisco come usarlo al meglio.

Travel size: li meglio mortacci loro

Mascara Make Up For Ever “Excessive Lash”, in formato travel size al prezzo di 13,50 euro.

Per descrivere questo mascara userò quattro parole, ovvero: EXCESSIVE LASH DE CHE?

Non ho mai avuto un mascara che facesse un effetto più naturale di questo!

Di buono ha che separa le ciglia come pochi, e che un po’ le allunga, ma finisce lì. E’ poco nero, ed ha una formula molto liquida che a me dà la sensazione che sulle ciglia ci finisca ben poco. Ho avuto la brillante idea di usarlo alle quattro di mattina, quando mi trucco al volo in bagno per andare al lavoro. Mi servono tre passate per occhio prima di vedere qualcosa, e per me sono un’infinità. ‘Sto mascara di eccessivo ha solo il nome -.-‘

NEEEEXT! ♬♪

Fondotinta Kiko Ocean Feel con SPF30, il formato è da 25ml e il prezzo è 10,99 euro. Viene dalla collezione estiva di Kiko.

Io vorrei capire cos’è che spinge le case cosmetiche a produrre fondotinta solari che ti lasciano la faccia lucida. Davvero, qualcuno mi aiuti a capire perché io non ci arrivo. Già in estate fa un caldo porco e si suda, c’è davvero bisogno di un fondotinta che ci faccia partire alle sette di mattina già unte? E dove devi andarci conciata così, di grazia?

La cosa che mi disturba di più però non è l’effetto “luminoso”, perché mo lo chiamano così, e nemmeno il fatto che la profumazione di questo coso sia piuttosto invadente. Il fatto peggiore è che questo fondotinta ha un talento raro: ti tira fuori difetti della pelle che prima non avevi e te li esalta. Nello specifico, a me sono venuti fuori pori grossi come i crateri dell’Etna. ‘Na roba mai vista.

Quindi mi spiace, caro sensazione de oceano, ma per te Miss Italia finisce qui.

Qualcuno può darmi una gioia e consigliarmi cose fighe da provare?

Read More