browsing category: Finlandia

Finlandia

I 12 hotel più strani in Finlandia

L’altro giorno riflettevo sulla mia curiosità per gli hotel più strani del mondo e mi sono detta ehi, chissà cos’hanno da dire i finnici a riguardo. Naaa, figurati se i finlandesi mi fanno hotel particol…

Dodici ne ho trovati. Hotel dentro fari, prigioni, barche – uno mi ricorda il boat hotel di Praga! – e chi più ne ha, più ne metta. Vediamo quali sono.

Gli hotel più strani in Finlandia: Helsinki

Cominciamo dalla bella capitale finlandese, prima di allargarci al resto del Paese: qua di hotel strani ne ho trovati quattro. Il primo lo conoscevo già, perché ci avevo scritto un mezzo articoletto che poi ho cancellato: si tratta dell’Hotel Katajanokka, che prende il nome dall’omonima penisola. La sua particolarità? E’ una prigione del 1837 riconvertita in hotel.

In realtà le stanze e la hall sembrano appartenere ad un hotel di lusso qualsiasi – i prezzi non sono proprio bassini – ma nei corridoi scatta immediato il paragone con Alcatraz. C’è giusto qualche moquette in più.

Gli hotel più strani in Finlandia: Helsinki
This pic belongs to Hotel Katajanokka and Booking.com

Rimaniamo in zona con un traghetto che si chiama M/S Isosaari e che generalmente viene usato per fare la spola tra il porto di Helsinki e le isole Isosaari e Vallisaari, due delle isole più esterne dell’arcipelago.

Questo traghetto dispone di alcune camere con letti a castello che vengono affittate ai turisti. Il bagno e la cucina sono in comune, e c’è pure una sauna. L’unica cosa che cambia in base alla stagione è la posizione del traghetto: in estate potrete alloggiare presso l’isola di Isosaari, mentre in inverno vi toccherà accontentarvi dell’attracco al porto di Helsinki. I prezzi, se ci si accontenta del letto a castello, sono ridicoli per il Nord Europa. E il biglietto per Vallisaari e Isosaari è pure incluso.

Gli hotel più strani in Finlandia: Helsinki
This pic belongs to Boat Hotel M/S Isosaari and Booking.com

Se invece l’idea di stare chiuso dentro ‘na barca con quattro o sei sconosciuti non ti spaventa, ecco un’altra perla: si chiama Live Aboard Ocean Cruiser ed è un catamarano con otto posti letto divisi in quattro stanze. Non ho capito l’Ocean cosa c’entra col Golfo di Finlandia, ma sorvoliamo.

Gli hotel più strani in Finlandia: Helsinki
This pic belongs to Live Aboard Ocean Cruise and Booking.com

Concludo la carrellata di hotel a Helsinki con una stanza tematica dedicata a torte e gelati. Sto parlando della Sweet Suite all’interno dell’hotel di design Klaus K: una stanza rosa dotata di un frigorifero pieno di gelati Valio, un’altalena – giuro! – e una vasca da bagno piena di prodotti profumati. Ci sono anche un letto king size e una playlist di Spotify a tema. Ingrasso solo a pensarci.

Le altre stanze del Klaus K Hotel, comunque, non sono da meno: sono tutte arredate secondo i temi delle cinquanta canzoni del poema epico finlandese Kalevala, e in particolare a desiderio, passione, invidia e misticismo.

Gli hotel più strani in Finlandia: Seinäjoki, Imatra e Turku

Hai mai alloggiato in una torre dell’acqua? No? Allora fai un salto a Seinäjoki, nell’Ostrobotnia meridionale. L’Hotel Alma dà la possibilità di dormire in una torre dell’acqua che riforniva le locomotive a vapore tra gli Anni Venti e gli Anni Sessanta. Non a caso sorge a pochi passi dalla ferrovia.

All’interno della torre sono state ricavate sei stanze e una suite, tutte arredate in modo impeccabile.

Gli hotel più strani in Finlandia: Seinajoki
This pic belongs to Hotel Alma and Booking.com

Spostiamoci a Imatra, nella Carelia meridionale, per dormire in – tieniti forte – un castello. Ma castello castello. Hai presente il castello della Disney/Neuschwanstein? Ecco, siamo su quella strada lì. Questo si chiama Imatran Valtionhotelli, è un castello del 1903 ed è da poco entrato nella catena di hotel Scandic. Oltre ad essere una sistemazione particolarissima, è anche un luogo ricco di storia: fece da ospedale militare durante la guerra civile del 1918 e fu il quartier generale dell’esercito finlandese durante la Guerra d’Inverno, grazie anche alla protezione della foresta che permise la difesa dagli attacchi aerei.

Situato su un fiume, l’Imatran Valtionhotelli offre stanze dotate di tutti i comfort ad un prezzo che, tutto sommato, rientra nella media degli alberghi nordici. E poi d’inverno deve essere bello da fare schifo. Allego prova fotografica.

Gli hotel più strani in Finlandia: Imatra
This pic belongs to Scandic Imatran Valtionhotelli and Booking.com

Se nell’hotel precedente è l’esterno a togliere il fiato, qua invece sono le stanze a dare il meglio. Bisogna spostarsi nella città di Turku per alloggiare in un adorabile park hotel dalle stanze squisitamente liberty, ma liberty massiccio. Un po’ casa di nonna e un po’ Vienna. Dipinti dall’aria retrò, specchi dorati, moquette e parquet. Roba che ti svegli e ti chiedi quand’è che hai cominciato a fumare roba così pesante. Io vorrei viverci tutta la vita, lì dentro. Giuro. Ente turistico di Turku, mi senti??

Ah, l’hotel si chiama Park Hotel Turku.

Gli hotel più strani in Finlandia: Turku
This pic belongs to Park Hotel Turku and Booking.com

E che dire, invece, dell’albergo su un’isola che accetta solo donne?

Si chiama SuperShe Island ed è il quartier generale dell’omonima community al femminile, nata da un’idea dell’americana Kristina Roth. “Le donne hanno bisogno della compagnia di altre donne” ha affermato. “Andare in vacanza con gli uomini porta le donne a preoccuparsi di indossare un rossetto o coprirsi. Vogliamo che l’isola sia un posto rigenerante e privo di distrazioni, in cui le donne possano reinventarsi e pensare solo ai loro desideri.” Infatti sull’isola finlandese, che è grande poco meno di tre ettari e mezzo ed ospita solo l’albergo, si svolgono solo attività rilassanti immerse nella natura.

Infine, sai che è possibile dormire all’interno del faro più alto dei Paesi nordici? L’isola che lo ospita si chiama Bengtskär e si trova a 30 chilometri a sud-ovest di Hanko, nel punto più a sud della Finlandia.

Il faro è stato costruito nel 1906 col granito estratto sull’isola, ed è stato vittima di vari attacchi durante le due guerre mondiali perché si sperava di eliminare un grosso punto di riferimento per le navi che attraversavano la zona. Nel 1968 il faro venne automatizzato e nessuno se ne occupò più, finché l’Università di Turku non lo trasformò in museo durante un progetto di sviluppo dell’arcipelago. Ora il faro registra tra le 13.000 e le 15.000 visite all’anno e ospita un museo, una cappella, un bar, una sauna e sei camere per gli ospiti.

Gli hotel più strani in Finlandia: Lapponia finlandese

Ormai non si può dire Lapponia senza dire igloo hotel, perché cicciano dappertutto come funghi. Sono famosissimi. Io ne menzionerò uno solo, che ha gli igloo e una struttura principale interamente fatta di neve, così famo contenti tutti: l’Arctic Snow Hotel di Rovaniemi.

Lo snow hotel è fatto con l’acqua del vicino lago Lehtojärvi e si trova a Sinettä, a 30 km di auto da Rovaniemi. Le pareti sono di neve, i letti sono di neve, i tavoli sono di neve, i bagni spero di no altrimenti diventare stitici è ‘n attimo. La temperatura interna viene mantenuta tra i 0°C e i 5°C, anche quando quella esterna è pericolosamente inferiore. Si dorme tra le pellicce di renna, accanto a splendidi bassorilievi che rappresentano la fauna artica. In alternativa, si può scegliere uno dei 39 igloo con tetto in vetro. C’è pure un tizio che osserva il cielo e ti avvisa se vede l’aurora boreale!

Gli hotel più strani in Finlandia: Lapponia, Rovaniemi
This pic belongs to Arctic Snow Hotel of Rovaniemi and Booking.com

Passiamo alle scatole. Ci vuoi dormire dentro ad una specie di scatola di vetro in mezzo ai ghiacci? Sì? Allora il Seaside Glass Villas è il tuo hotel.

Qui ci spostiamo verso sud e verso il confine con la Svezia, ma senza uscire dalla Lapponia: siamo a Kemi, una località costiera che affaccia sul Golfo di Botnia. Le stanze sono delle grosse scatole di legno affacciate sulla spiaggia che spesso è ricoperta di neve. Il tetto e due pareti sono fatti di vetro, così puoi goderti l’aurora boreale. La distesa ghiacciata può essere usata anche per descrivere la vastità del cazzo che te ne frega di una notizia noiosissima.

Gli hotel più strani in Finlandia: Lapponia, Kemi
This pic belongs to Seaside Glass Villas and Booking.com

Chiudo con una camera su slitta, ad Inari. Sì, hai letto bene. C’è questa cabina rossa completa di letto e wc privato che viene trascinata da una motoslitta a zonzo per i ghiacci artici.

Il proprietario, nonché pilota della motoslitta, si chiama Esko e dà il nome al… ehm… tipo di alloggio che si chiama Esko’s Cabin Two.

Certo, nella cabina non si può fare una doccia né fare colazione, e non puoi manco avere un armadio perché è davvero minuscola, ma in sostanza puoi andare a caccia di aurore stando al calduccio, rimanendo letteralmente nel tuo letto. Per tutto il resto, c’è un campo base.

Gli hotel più strani in Finlandia: Lapponia, Inari
This pic belongs to Esko’s Cabin Two and www.canopyandstars.co.uk

Quali sono gli hotel più strani in cui hai dormito, o in cui ti piacerebbe dormire? Lasciami un commento!

Read More
1 2 9
Page 1 of 9