Chiacchiere

E tu…. #DaDoveBlogghi?

L’iniziativa #DaDoveBlogghi è nata qualche tempo fa sul blog Mondovagando: Lucia chiede ai bloggers che rispondono al tag di raccontare chi sono, di parlare del loro spazio virtuale e, soprattutto, di parlare del posto in cui vivono. E’ un modo per conoscersi meglio, insomma.

La provenienza di ognuno serve anche ad un secondo scopo: nel post di Lucia infatti trovi una mappa del mondo, in aggiornamento continuo, con la posizione di tutti i blogger che hanno risposto e i link dei loro siti. In questo modo lei ha un elenco di tutti i partecipanti, mentre ogni blogger può conoscere persone e blog nuovi. Io guardando la lista ho pensato che… porca paletta, siamo davvero tanti!

Vabbè, ciancio alle bande. Ecco il mio #DaDoveBlogghi!

E tu da dove blogghi?

Chi sono?

Ciao, mi chiamo Anna, ho 28 anni e sto fuori come un vaso di gerani, però non c’ho il pollice verde. Anzi, le piante quando mi vedono si suicidano tutte insieme, tanto per portarsi avanti.

In realtà credo di aver detto pure troppo sul mio conto, se mi segui tante cose dovresti già saperle, se invece è la prima volta che capiti da queste parti c’è un post di presentazione bello cicciotto che ti aspetta qui e ventordici liste del Listography riguardo aspetti più o meno imbarazzanti della mia fantastica vita da quasi trentenne che non arriva al metro e sessanta.

Il mio blog

Profumo di follia parla di viaggi, ma è in continua evoluzione.

Per me viaggiare è cambiare temporaneamente casa, vedere cose nuove, assaggiare sapori diversi dai soliti, fare esperienze che non puoi fare a casa tua, fingersi abitanti di un altro posto per un po’ e soprattutto divertirsi.

Mi piace parlare di molti aspetti del viaggio, non solo raccontarti i miei spostamenti e farti vedere cosa ho visto: per esempio negli ultimi post parlavo di tatuaggi e presto arriverà una mini rubrica decisamente diversa da quelle che ho pubblicato fino ad ora, che spero ti piacerà.

Ho chiamato questo blog Profumo di follia perché credo che ci voglia un po’ di follia nella vita, in tutto quello che si fa. Il fatto stesso che io abbia creato un blog di viaggi è assurdo: io adoro viaggiare ma posso farlo solo una, due, massimo tre volte all’anno se mi va bene, e anche senza allontanarmi troppo. Eppure sono ancora qua a ciarlare, dopo quasi tre anni!

Da dove vengo?

Vengo dal Colosseo,
col vespino rosso bordeaux, 
de prima me fa ‘na piotta, de seconda nun ce lo so

Ok, ok, no. La smetto subito.

[Se non sai che cavolo sto dicendo clicca qua, fai un corso flash di romanesco e canta pure te.]

Che dicevo?

Ah sì, che vengo da Roma. La città del Piotta e del Cipolla, di Alberto Sordi e di Carlo Verdone. La città dei gladiatori e dei centurioni con le spade di legno. La città che sa sempre come sorprenderti, e che non finirai mai di conoscere. La città che rimane una delle più belle del mondo anche col traffico, i ritardi, lo smog, i mezzi che non funzionano e i politici che cazzeggiano. La città che ancora oggi racconta la grandezza dell’Impero Romano. Sì, insomma, Roma.

Se hai bisogno di consigli sulla mia città sappi che da qualche mese parlo regolarmente di varie cose che la riguardano, sia attraverso il progetto #Insiders, sia per conto mio nella categoria Roma, da romana che parla della sua città natale. In ogni caso chiedi e ti sarà dato (il link).

Ok, dopo quest’ultima perla posso pure andarmene.

 

Lasciami un commento qui sotto se pensi che cantare le canzoni del Piotta è da sfigati, e se anche tu hai il pollice killer come la sottoscritta. Puoi commentare anche per dire che il post ti è piaciuto un sacco eh, non mi offendo. Non mi offendo neanche se condividi il post coi tuoi amici, tranquillo. Buon inizio settimana! ♥