Diari di viaggioFinlandiaViaggi

Diario di viaggio: la mia Helsinki (parte 3)

Terza parte del diario del viaggio a Helsinki: quel giorno abbiamo scoperto il kauppatori, il mercato scoperto della città, e il kauppahalli, quello coperto e meno conosciuto.

Esistono, ovviamente, una prima e una seconda parte del diario di cui ti lascio i link.

kauppatori helsinki

Dopo la passeggiata rilassante a Katajanokka siamo tornati verso il porto. Qualche altro giretto tra le barche e poi dritti al mercato!

helsinki kauppatori

helsinki kauppatori

kauppatori helsinki

Perché prima o poi la domanda te la fai: cosa mangiare a Helsinki, e dove? Possibilmente senza accendere un mutuo?

Risposta: bisogna mangiare ai mercati kauppatori e kauppahalli, ovvio. Il primo è il mercato del porto all’aperto, il secondo si trova sempre vicino al porto, ma dentro un edificio.

helsinki kauppatori

Ma prima di avventarci sul cibo abbiamo dato un’occhiata in giro. Le bancarelle più interessanti del kauppatori erano senza dubbio quelle che vendevano oggetti di legno e abbigliamento di pelliccia tipici dei lapponi.

C’era pure un tizio che girava in pelliccia. Magari era lappone pure lui.

helsinki kauppatori

helsinki kauppatori
Notato qualcosa?

helsinki kauppatori

Come dicevo prima, il kauppatori è un ottimo posto dove pranzare a Helsinki, specialmente se non vuoi spendere tanto. Le bancarelle arancioni sono quelle dedicate al cibo.

Considera che il prezzo medio di un pasto completo al ristorante viaggia intorno ai 50 euro a testa, mentre al mercato puoi pranzare con una cifra piuttosto abbordabile.

helsinki kauppatori

Cosa mangiare? C’è una buona scelta, in particolare salmone in tutte le salse, renna, pesce fritto con contorni vari, verdure. La media è intorno agli 8-10 euro per ogni piatto.

Noi abbiamo preso salmone con patate e verdure per me, e polpette di renna con verdure per Massimo: 8 euro ciascuno, esclusa la bottiglietta d’acqua. Nel piatto di Massimo era compresa anche una marmellata rossa di non so cosa, forse ribes rosso.

Non avevamo mai mangiato un salmone così buono, e pure le polpette di renna non scherzano, sono davvero ottime.

helsinki kauppatori cosa mangiare

Prima di partire in direzione delle isole di Suomenlinna ci siamo fermati a guardare, manco a dirlo, un artista di strada. Un caricaturista che stava ritraendo una bambina carinissima.

Lui faceva fare le piroette alla matita mentre disegnava e lei, biondissima e finlandese che più finlandese non si può, non ha fatto un fiato per tutto il tempo. Assolutamente immobile.

 

[leggi la quarta parte]