Chiacchiere

Dormire low cost: l’hotel portatile da 1 euro a notte

“Basta! Adesso mi metto a dormire in una scatola!”. Deve aver pensato questo Lee Van Bo-Mentzel, l’architetto tedesco che si è inventato l’hotel portatile e l’ha esposto al Bmw Guggenheim Lab di Berlino. O forse è stata la moglie. Ti immagini?

Lei: “Basta, mi hai stufato! Fuori da casa mia!!”

Lui: “Porca paletta, anche stasera?! Uffa. Dovrei proprio inventarmi un letto portatile, ché almeno dormo comodo pure in giardino. Magari in una scatola.”

Va bene, va bene, la smetto. No, non sono ubriaca. L’hotel portatile lo hanno inventato davvero, ed è questo coso qui sotto.

hotel portatile

Come vedi in foto, si tratta di una stanza di legno e plexiglass che si può smontare e trasportare ovunque, poi si rimonta e ci dormi dentro al costo di 1 euro a notte.

Una volta montata, la stanza è alta due metri e ha una base di 70×100 centimetri. Pare abbia pure le ruote, anche se non mi è chiaro lo spazio che occuperebbe una volta “chiusa”. Ha un materasso, una porta, una scrivania e anche una finestra. Mancherebbe il bagno, ma se ti accontenti di dormire in una scatola di legno puoi anche accontentarti di un bagno pubblico, credo.

Leggo che si può utilizzare anche di giorno, sai, per fare quelle robe tipo leggere un libro o passare ore a fissare il soffitto. Anche se tecnicamente il soffitto non ce l’hai. Basta tirarla su in verticale et voilà. Poi, se vuoi dormirci, la spatasci in orizzontale e buona ronfata.

Per carità, eh, carina l’idea. Io però ho parecchi dubbi.

Primo, mi sfugge il motivo per cui le “pareti” siano in plexiglass trasparente. Dormire in una scatola buttata, che ne so, in un parco pubblico non è abbastanza imbarazzante? Devono sapere pure cosa ci fai dentro? E se ci porti una donna? Ammesso che tu riesca a combinarci qualcosa, la privacy dove finisce? E possono arrestarti per atti osceni in luogo pubblico?

Secondo: come la mettiamo con i claustrofobici?

Terzo: in orizzontale ci dormi, in verticale ci fai quello che ti pare. Ma se mentre dormi ti agiti un po’ troppo? E se tira una raffica di vento particolarmente forte? Ti cappotti su un lato e ti spiaccichi di naso sul vetro? E poi chi ti tira su?

Quarto: se l’albergo viene con te, come fanno a evitare che te lo rubi? C’hai l’antifurto nel materasso?

No. Mi sa che non fa per me, no.

E tu? Che ne pensi? Ci dormiresti?

Tags : Chiacchiere