Consigli di viaggioEuropaFinlandia

Helsinki in un giorno: tre percorsi per vedere il meglio della città

Per decidere cosa vedere in Finlandia bisogna partire dalla sua capitale, Helsinki. Molti voli per Rovaniemi e la Lapponia finlandese fanno scalo lì, e la sua posizione sul Mar Baltico la rende perfetta per le crociere in Nord Europa: quindi perché non approfittarne per visitare Helsinki in un giorno?

In questo post ti fornisco ben tre itinerari già pronti per visitare Helsinki al meglio e scoprire i luoghi d’interesse più importanti della città e della Finlandia stessa, anche con poco tempo a disposizione. Chissà, magari poi te ne innamori e ci ritorni. Perché di robe da vedere ce ne sono, eh. Helsinki è piccola, ma spacca. Quindi ecco i migliori itinerari per scoprire la capitale finlandese!

Visitare Helsinki in un giorno: itinerario n.1

Prima tappa: kauppatori & kauppahalli

Se sei in crociera o arrivi da Tallinn, il porto sarà il posto più vicino da raggiungere. Proprio lì troverai uno dei luoghi di interesse più noti di Helsinki: il mercato scoperto (kauppatori) e quello coperto (kauppahalli).

Il primo è piuttosto riconoscibile: sono due file di tendoni bianchi ed arancioni proprio sul porto, a pochi metri dall’acqua, e ci si può trovare di tutto: souvenir, oggetti e pellicce lapponi, fotografie e stampe della città e anche dell’ottimo street food finlandese. Ecco, se cerchi un posto economico dove mangiare tipico a Helsinki, questo è sicuramente il posto giusto perché ci troverai dell’ottimo salmone o le polpette di renna, i frutti dei boschi finlandesi, il pesce fritto.

Visitare Helsinki in un giorno: visita al kauppatori
Il kauppatori

Ora dai le spalle al kauppatori e rivolgiti verso il mare: il kauppahalli è un edificio a strisce orizzontali rosse e bianche sulla tua destra, che dista una cinquantina di metri da lì. Non puoi sbagliare. L’ho trovato io che me perdo pure dentro casa mia, quindi figuriamoci.

Il kauppahalli è perfetto se intendi visitare Helsinki quando fa freddo o piove, perché puoi sederti a gustare un’ottima lohikeitto, la zuppa di pesce tradizionale, oppure puoi fare un giro ed acquistare qualche souvenir gastronomico come la carne di renna affumicata, che viene venduta sottovuoto ed è perfetta da portare in aereo.

Seconda tappa: Havis Amanda, Esplanadi e Design District

Stai ancora guardando il mercato scoperto e il mare? Bene, ora voltati a destra e vai dritto. La vedi quella statua? Sì, quella sulla fontana. Quella è l’Havis Amanda. E’ stata realizzata nel 1906 dallo scultore Ville Vallgren e rappresenta la rinascita di Helsinki. Secondo una leggenda, lavarsi nell’acqua dell’Havis Amanda pronunciando per tre volte la parola “amore” renderebbe gli uomini più virili.

Durante la festa del primo maggio, in finlandese Vappu, questa statua viene lavata e decorata con un particolare cappello che viene donato ai diplomati finlandesi. Ne ho parlato in modo più approfondito nel post sulla ricetta dei vappumunkki, dagli un’occhiata! 🙂

Cosa vedere a Helsinki in un giorno: la statua dell'Havis Amanda
Havis Amanda

Ora passa accanto all’Havis Amanda, falle una foto e poi prosegui verso due strade parallele separate da una striscia d’erba che si chiamano Esplanadi: quelle sono le vie dello shopping di Helsinki. Presto incontrerai i primi quartieri del cosiddetto Design District, ovvero le zone della città dedicate interamente al design finlandese tra negozi monomarca, musei, gallerie d’arte e percorsi consigliati. Leggi l’articolo di Visit Finland (questo è in italiano) per saperne di più e visitare Helsinki da un nuovo punto di vista!

Cosa vedere a Helsinki in un giorno: Design District
Marimekko Outlet (c) Helsinki Marketing

Terza tappa: Kamppi chapel, la Cappella del Silenzio

Il Design District ti porterà verso due direzioni: Ullanlinna ed Eira se ti sei diretto verso il mare, oppure il quartiere Kamppi se sei andato dalla parte opposta.

Incrociando una via chiamata Simonkatu dovresti riuscire a scorgere un albergo che si chiama Scandic Simonkenttä, e ai suoi piedi c’è una piccola e curiosa costruzione di legno che sorge in mezzo al caos di una piazza, accanto ad un centro commerciale. Questa cappella fa parte, senza dubbio, delle cose da vedere a Helsinki e si tratta della Cappella del Silenzio, in finlandese Kampin kappeli.

La Kamppi Chapel, questo il suo nome più conosciuto, è una cappella realizzata in legno d’ontano e al suo interno regna il silenzio più assoluto. E’ stata pensata per accogliere le preghiere di tutti, di qualsiasi religione siano, e la sua posizione in un luogo così frequentato non è un caso. L’idea di base è che la Kamppi Chapel possa essere un luogo in cui ritrovare la pace nel bel mezzo di una giornata frenetica, anche nella città più popolosa della Finlandia.

Nel 2010, gli architetti che l’hanno costruita hanno vinto l’International Architecture Award.

Cosa vedere a Helsinki in un giorno: la Kamppi Chapel
La Kamppi Chapel

Quarta tappa: Cattedrale e Piazza del Senato

Ora torna sulla strada chiamata Simonkatu e poi su Mannerheimintie: a metà della via ne trovi una che si chiama Aleksanterinkatu, e devi percorrerla tutta – facendo una sosta all’Hard Rock Cafè, se ti piace il genere – perché alla fine ti troverai nella Senaatintori, la Piazza del Senato con la cattedrale bianca, la tuomiokirkko, il simbolo di Helsinki.

Helsinki in un giorno: Piazza del Senato e tuomiokirkko
Piazza del Senato

Questa piazza rappresenta la prima vera nascita di Helsinki, in svedese Helsingfors: la capitale finlandese fu fondata dal re svedese Gustavo Vasa nella zona di Vantaa nel 1550, e lì rimase fino al 1640 quando fu deciso di rendere Helsingfors una città portuale, spostando la piccola cittadina, non ancora capitale, nell’attuale Piazza del Senato. Fu lì che la città iniziò a svilupparsi e a crescere, iniziando a competere con la dirimpettaia Tallinn.

La cattedrale bianca è luterana ed è ispirata al Pantheon di Parigi, oltre ad essere la chiesa principale della diocesi di Helsinki. Alla sua sinistra si può ammirare l’edificio principale dell’Università di Helsinki, e alla sua destra c’è il Palazzo del Governo, accanto al Sederholmin talo che è l’edificio più antico della Finlandia. Quello rimasto in piedi più a lungo intendo, perché è lì dal 1757 e si può pure visitare.

Ora basta percorrere una delle tre vie parallele che conducono al porto – Unioninkatu, Sofiankatu o Katariinankatu – e sei tornato al Kauppatori, il mercato coperto.

Visitare Helsinki in un giorno: itinerario n.2

Se hai ancora un paio di ore di tempo per visitare Helsinki, ti suggerisco un altro paio di cose da aggiungere alle tappe qui sopra, specialmente se cerchi cose da vedere a Helsinki col bel tempo dell’estate!

Quinta tappa: Uspenski e Katajanokka

Guardando il mercato kauppatori, dai spalle alla Piazza del Senato e guarda alla tua sinistra: dovresti riuscire a vedere una cattedrale rossa su una collina. Quella è la Uspenskin katedraali, la Cattedrale della Dormizione, chiamata così in onore della dormizione della Vergine Maria. E’ ortodossa ed è stata costruita da un architetto russo nel 1868. Anche questa, come la cattedrale bianca, si può visitare gratuitamente, e ti assicuro che vale la pena.

Sia qui che davanti alla tuomiokirkko, la cattedrale bianca, puoi trovare una statua dello zar Alessandro II, colui che governò il Granducato di Finlandia dopo il Regno di Svezia e prima dell’indipendenza del Paese.

Cosa vedere a Helsinki in un giorno: la Cattedrale della Dormizione

Arrivato sotto la cattedrale, prosegui lungo Kanaravanta e fatti una passeggiata lungo il perimetro della penisola, che si chiama Katajanokka. Sono tre chilometri circa.

Katajanokka è una zona bellissima: sembra un parco circondato dall’acqua e da edifici in stile liberty, ed è possibile vedere le navi rompighiaccio finlandesi, che sostano lì durante il riposo estivo.

Ho raccolto qualche curiosità sulle rompighiaccio in questo post della rubrica settimanale #HelloSuomi: pubblico notizie e curiosità finlandesi ogni mercoledì sulla mia pagina Facebook.

Katajanokka faceva da base nel Mar Baltico per l’esercito russo e per un periodo ospitò anche un piccolo aeroporto. C’era anche una prigione (ora riconvertita in hotel) e l’edificio della Zecca dello Stato. Se hai dei bambini con te, sappi che lì troverai pure qualche parco giochi.

Cosa vedere a Helsinki in un giorno, itinerario

Visitare Helsinki in un giorno: itinerario n.3

Un giro al museo all’aperto di Seurasaari

Seurasaari è un’isola a nord-ovest di Helsinki che ospita le antiche case e costruzioni finlandesi, ed è per questo considerata un museo all’aperto. E’ collegata alla terraferma tramite un ponte di legno bianco, ed è uno dei ricordi più belli che ho di questa città.

Ti lascio un post di approfondimento qui → Cosa vedere a Helsinki: l’isola di Seurasaari 

Trovi le altre foto e la mia esperienza nella quinta parte del mio diario di viaggio.

Visitare Helsinki in un giorno: museo all'aperto Seurasaari
Uno dei mökki che si possono visitare a Seurasaari

Un must per visitare Helsinki: visita alla fortezza marina di Suomenlinna

Suomenlinna, detta anche Viapori in finlandese e Sveaborg quando ancora era svedese, è il monumento tra i più visitati della Finlandia perché è una fortezza marina ricca di storia, costruita su sei isole a largo di Helsinki per difendere il territorio finlandese dalle minacce dei Russi.

Dal 1991 è anche patrimonio dell’umanità UNESCO, come esempio di architettura militare.

La visita a Suomenlinna te la consiglio se hai un intero pomeriggio o un’intera mattinata a disposizione, perché c’è da camminare parecchio e la fortezza Suomenlinna merita una visita approfondita, fatta con calma.

Inoltre ci sono ben sei musei da visitare (tra cui il Museo del Giocattolo) diversi bar e ristoranti e un sacco di tunnel e antichi reperti svedesi e russi.

Cosa vedere a Helsinki, Finlandia, in un giorno: il sottomarino Vesikko
Il sommergibile Vesikko della marina militare finlandese, visitabile a Suomenlinna

Al porto troverai diversi modi per arrivare a Suomenlinna, e molti traghetti offrono il giro tra diverse isole o il pranzo a bordo. L’area di Helsinki comprende 330 isole, quindi c’è davvero l’imbarazzo della scelta. Consiglio di valutare anche le isole di Vallisaari e Lonna, per esempio.

Se ti interessa arrivare solo a Suomenlinna puoi prendere il traghetto della HSL (l’azienda dei trasporti di Helsinki) che costa 2,50 euro a testa. Si arriva a destinazione in un quarto d’ora circa, e il resto delle isole sono collegate tramite ponti. Trovi altre foto ed informazioni su Suomenlinna nella quarta parte del mio viaggio.

Per saperne di più sulla capitale finlandese, leggi anche:

Guida completa di Helsinki

Bene, questo è il meglio, ma proprio il meglio se cerchi cosa vedere a Helsinki in un giorno. Se sei curioso di sapere tutto, ma proprio tutto quello che è successo durante il mio viaggio in quella città, ecco il link della prima pagina del diario di viaggio. Oppure clicca sulla categoria Finlandia per leggere tutti i post legati alla mia passione per questo splendido Paese!

Fammi sapere se ti piacciono i miei itinerari e se ti sono stati utili, e non dimenticare di condividere se il post ti è piaciuto! 🙂 Mi trovi anche su Facebook e Instagram, dove condivido notizie e organizzo quiz settimanali: ti aspetto lì!