BelgioEuropaPopoli a confrontoRubriche

Popoli a Confronto: dieci curiosità sul Belgio

Secondo appuntamento con Popoli a Confronto! Oggi incontreremo Emilie, una dolcissima ragazza proprietaria del blog Travel with Emilie che ci aiuterà a scoprire qualche curiosità sul Belgio.

Una veloce spiegazione: Popoli a Confronto è la mia nuova rubrica dedicata alle interviste con alcuni blogger stranieri, che in dieci domande mi racconteranno qualcosa del loro Paese e delle differenze con l’Italia.

Ho letto molti commenti positivi nel primo post del confronto con i finlandesi, e sono davvero contenta che l’idea sia piaciuta!

Popoli a Confronto: intervista con una ragazza belga

Anna: Ciao Emilie! Puoi dirci qualcosa di te?

Emilie: Ciao Anna! Ho 27 anni e sono una social media manager che lavora nelle comunicazioni dell’Unione Europea a Bruxelles. La mia famiglia ha diverse origini: Belgio, Russia, Polonia, Germania e Inghilterra. Probabilmente è per questo che amo incontrare tante persone e mi deprimo se non viaggio abbastanza!

Ho deciso di aprire il blog Travel with Emilie per tener traccia dei miei viaggi e per dare consigli sui bei posti da visitare, sui posti dove poter mangiare qualcosa o dove poter semplicemente bere un buon mojito!

Dieci curiosità sul Belgio

Anna: In Italia ci salutiamo col doppio bacio quando siamo tra amici o tra persone che conosciamo bene: una cosa strana per te? Fate qualcosa di simile per salutare gli amici nel tuo Paese?

Emilie: No, non ho nessun problema con quest’usanza, trovo solo qualche difficoltà nel capire quale guancia devo baciare prima… questo può portare a qualche momento imbarazzante! Anche noi ci baciamo in Belgio, ma una volta sola (per gli amici) o tre volte (per la famiglia). Molti stranieri trovano strano che si bacino anche i ragazzi.

Anna: Ho letto che hai vissuto a Bruxelles e poi ti sei trasferita a Londra e a Roma. Per quale motivo hai deciso di trasferirti in queste città?

Emilie: Mi sono trasferita a Roma per l’Erasmus (avevo incontrato un amico in Erasmus a Barcellona e mi ero completamente innamorata del progetto!!). Sinceramente ho passato a Roma il periodo più bello della mia vita, e questo ha influenzato tutte le mie scelte successivamente (istruzione, lavoro ma anche… la mia vita amorosa!).
Mi sono trasferita a Londra dopo l’università per migliorare il mio inglese e partecipare ad uno stage in social media marketing. Dopo sono tornata a Bruxelles perché mi è stata offerta l’incredibile possibilità di partecipare ad un tirocinio con le istituzioni dell’Unione Europea. In ogni caso sono ancora giovane e probabilmente mi trasferirò ancora!

Anna: Qual è il tuo posto preferito tra Bruxelles, Londra e Roma?

Emilie: Roma, decisamente! C’è un solo posto al mondo in cui puoi ammirare un posto incredibile come il Colosseo dall’autobus, o camminare lungo le stradine e finire nella meravigliosa Fontana di Trevi (il mio posto preferito – ma andateci di sera per evitare i turisti!)

Anna: Puoi consigliarci cosa mangiare in Belgio? Quale piatto consiglieresti a qualcuno che viene nel tuo Paese per la prima volta?

Emilie: Il mio cibo belga preferito è… il cioccolato! Ho fisicamente bisogno di mangiarne un po’ ogni giorno! Noi abbiamo il migliore: Neuhaus e Pierre Marcolini in particolare!

Un piatto? Mmm, devo ammettere che non sono una gran divoratrice di piatti nazionali come Mussels à la marinière, Waterzooi (zuppa di pesce o pollo), Carbonnades flamandes (stufato di manzo e birra), gratin di prosciutto e indivia… quindi consiglierei una semplice bistecca con patatine fritte, visto che cuciniamo le migliori patatine del mondo. Il nostro segreto? Sono cotte due volte in una friggitrice. Ogni casa ne ha una!


Anna: So che parli la mia lingua, infatti all’inizio pensavo che fossi italiana! C’è un modo di dire italiano che preferisci, o qualcosa di simile? Oppure una parola che veramente non capisci?

Emilie: Grazie del complimento! Mmm, fammi pensare… ogni volta che un italiano dice “boh” scoppio a ridere. Il suono e l’espressione sono veramente divertenti! Un’altra parola che mi fa ridere è “limonare“: so cosa vuol dire, ma non ho mai capito che relazione c’è coi limoni!

Anna: C’è qualcosa di fastidioso che gli italiani fanno spesso in Belgio o coi belgi?

Emilie: Una cosa fastidiosa è che gli italiani non sono MAI contenti della pasta se non è cucinata in Italia. Un consiglio a tutti gli stranieri del mondo: non provate mai a cucinare la pasta davanti a un italiano! Però vi voglio bene lo stesso, ragazzi!

Anna: Qual è la tua pizza preferita?

Emilie: Difficile! Vediamo: se non ho troppa fame scelgo una bella quattro formaggi, altrimenti un calzone se sto morendo di fame!

Anna: Puoi raccontarmi qualcosa di divertente o di strano successo durante un viaggio?

Emilie: Durante un viaggio a Ibiza, io e un’amica abbiamo conosciuto dei ragazzi molto cool che ci hanno invitato nel loro hotel… praticamente il miglior hotel di Ibiza, l’hotel Ushuaia (ascensore trasparente, jacuzzi sul terrazzo, vista sul club con David Guetta, Avicii) e abbiamo festeggiato nella loro suite da 3000 euro a notte. Dopo abbiamo scoperto che venivano da Dubai. E’ stato incredibile!

Anna: Sei una viaggiatrice: qual è il tuo Paese preferito nel mondo?

Emilie: Beh… non è perché tu sei italiana, ma porto l’Italia nel cuore. Splendide spiagge in Sardegna, le camminate sull’Etna, le Cinque Terre, la storia incredibile di Roma e di Pompei, le escursioni in Toscana, sono stata praticamente ovunque – anche a fare baldoria a Milano Marittima – e penso veramente che sia il Paese perfetto. Andrò in Puglia in primavera, non vedo l’ora! 

Il mio Paese dei sogni è la Nuova Zelanda: non ci sono mai stata ma sembra perfetta come l’Italia. Peccato che sia così lontana!

Grazie mille, Emilie! Ora prosegui nel terzo episodio con le curiosità sulla Spagna 🙂