EuropaPopoli a confrontoSpagna

Popoli a Confronto: dieci curiosità sulla Spagna

Popoli a Confronto è la mia nuova rubrica dedicata alle interviste con alcuni blogger stranieri, che in dieci domande mi racconteranno qualcosa del loro Paese e delle differenze con l’Italia.

Stavolta ho intervistato Ruben, un simpatico travel blogger spagnolo che gestisce il sito Ruben y el mundo e ci racconterà qualche curiosità sulla Spagna.

Ecco le dieci domande che gli ho fatto!

Popoli a Confronto: alla scoperta della Spagna!

Anna: Hola Ruben! Puoi dirmi qualcosa su di te?

Ruben: Ciao viaggiatori! Beh, sono nato in una città chiamata Valladolid ma vivo a Barcellona (quando non viaggio, ovviamente) e mi sono innamorato dei viaggi all’università, durante uno scambio Erasmus a Tartu (Estonia).

Durante l’Erasmus ho viaggiato un sacco e mi è piaciuto! Ho studiato Media Production e ora faccio video per i miei vlog e per alcune tv sui viaggi.

curiosità sulla Spagna

Anna: In Italia abbiamo l’abitudine di baciare due volte gli amici che incontriamo: cosa ne pensi? Fate qualcosa di simile nel tuo Paese quando incontrate gli amici?

Ruben: In Spagna facciamo la stessa cosa, e ci abbracciamo anche. I popoli latini e mediterranei sono molto affettuosi, negli altri Paesi si usa solo stringere la mano o dare il cinque!

Anna: Puoi suggerirci cosa mangiare in Spagna? Quale piatto consiglieresti a qualcuno che viene lì per la prima volta?

Ruben: Il Cocido Madrileño, un pasto tradizionale di Madrid, ma ai visitatori consiglierei le tapas, il modo migliore per assaggiare piatti differenti della cucina spagnola.

Anna: Qual è il tuo posto preferito in Spagna, e perché?

Ruben: Per viverci decisamente Barcellona. Il tempo, il mare, il cibo, la cultura… e perché qui hai diverse possibilità per viaggiare in giro per il mondo.

Per un viaggio il mio posto preferito è il Nord della Spagna: il percorso perfetto è da San Sebastian (Paesi Baschi) a Santiago de Compostela (Galizia). Anche il Cammino di Santiago è una buona scelta 🙂

Anna: Ho letto che vivi a Barcellona, che è una delle mie città preferite. Dove ci consiglieresti di mangiare a Barcellona?

Ruben: Il mio preferito è il Caramba Restaurant, il miglior ristorante per tapas di Barcellona.

Anna: Sono stata a Barcellona un anno fa, e un ragazzo spagnolo mi disse che poteva capirmi perché la lingua italiana e quella spagnola sono simili. Pensi che sia vero? Tu capisci gli italiani che provano a parlare con te?

Ruben: Sì, sono lingue simili e in Catalogna abbiamo due lingue (catalano e spagnolo), quindi a Barcellona è più facile capire le altre lingue latine (portoghese, francese…). Qualche volta però dobbiamo usare l’inglese, dobbiamo accettare che è la lingua più parlata a livello internazionale.

Anna: C’è qualcosa di fastidioso che gli italiani fanno spesso in Spagna o con gli spagnoli?

Ruben: Vuoi mettermi nei guai con gli italiani! A Barcellona vivono migliaia di italiani e ormai fanno parte della città. L’unica cosa fastidiosa che fanno è non accettare che la pizza è più buona con l’ananas, lol. A parte questo, gli italiani sono nostri fratelli!

Anna: Sei mai stato in Italia? Se sì, dove? Puoi raccontarmi qualcosa di divertente accaduto in Italia?

Ruben: Solo una volta (mi dispiace!) a Trieste per far visita ad un amico, e ovviamente ho visitato Venezia. Sono andato a novembre ed è successo qualcosa di non proprio bello: ho scoperto la Bora. Oh mio Dio!!

Anna: Qual è la tua tradizione spagnola preferita, e perché?

Ruben: I Castells, conosciuti anche come le torri umane. Fanno parte del patrimonio culturale immateriale dell’UNESCO!

Anna: Tu sei un viaggiatore come me: qual è il tuo Paese preferito nel mondo?

Ruben: Italia e Spagna ovviamente! Non posso dire un posto specifico ma, se mi chiedessi di un viaggio speciale, ti direi il viaggio che ho fatto in Bosnia ed Erzegovina: un posto bellissimo con gente meravigliosa.

Un enorme grazie a Ruben per aver partecipato all’intervista!

E se il prossimo Paese da scoprire fosse il Canada? 🙂