EuropaFinlandiaPopoli a confronto

Popoli a Confronto: scopriamo l’Ungheria

Popoli a Confronto è la mia nuova rubrica dedicata alle interviste con alcuni blogger stranieri, che in dieci domande mi racconteranno qualcosa del loro Paese e delle differenze con l’Italia.

Stavolta c’è Francesca, una ragazza ungherese che ho incontrato su Twitter. Ci siamo conosciute parlando della mia amata Finlandia, lei è sposata con un finlandese e vive a Rovaniemi. Il suo blog si chiama SuomiBlog ed è scritto in ungherese e in inglese 🙂

Popoli a Confronto: qualche curiosità sull’Ungheria

Anna: Ciao Francesca! Puoi dirmi qualcosa su di te?

Francesca: Sono un’ungherese che vive in Finlandia. Sono una giornalista, ho lavorato per un giornale locale ungherese per più di dieci anni. Mi occupo anche di social media e blogging, e faccio anche quello da tanto tempo. Questo è quello che faccio in questo momento e sto imparando a farlo anche in finlandese. Ora che ho tempo, spero di avere il coraggio di iniziare a scrivere libri.

curiosità sull'ungheria

Anna:In Italia abbiamo l’abitudine di dare due baci sulle guance per salutare amici o persone che conosciamo bene. Cosa ne pensi? Fate qualcosa di simile nel tuo Paese?

Francesca: Il doppio bacio va di moda anche in Ungheria, quindi è normale per me. Qui in Finlandia le persone preferiscono abbracciarsi, quindi mi sono abituata a questo da quando vivo qui. Ho un amico messicano che vive qui, anche loro preferiscono baciarsi, quindi ogni volta che ci incontriamo ci salutiamo col doppio bacio e un sacco di abbracci. Ormai saluto così anche quando torno in Ungheria.

Anna: Abbiamo parlato della tua “nuova casa”, la Finlandia. Perché hai deciso di trasferirti lì?

Francesca: Quattro anni fa ho incontrato un meraviglioso uomo finlandese a Budapest e mi sono innamorata di lui. Voleva tornare in Finlandia e viverci, così ho deciso di venire con lui. Penso che la Finlandia sia un ottimo posto per metter su famiglia e vivere una vita soddisfacente.

Ci siamo sposati due anni fa a Budapest e poco tempo dopo ci siamo trasferiti in Finlandia. Anche se mi mancano la famiglia e gli amici, amo la nostra vita qui. Penso che quella di trasferirsi sia stata un’ottima decisione. Ci siamo appena trasferiti a Rovaniemi dal sud del Paese, e se tutto va bene ci stabiliremo qui.

Anna: Quali sono le differenze principali tra finlandesi e ungheresi?

Francesca: E’ una domanda difficile perché non amo gli stereotipi. Per esempio si dice che i finlandesi siano molto più riservati degli ungheresi. Diciamo che è vero nei posti intorno a Helsinki, dove vivevamo prima, ma le persone che abitano qui al Nord sono assolutamente amichevoli e loquaci.

Si dice anche che i finlandesi possono essere timidi. Conosco finlandesi che lo sono, ma conosco anche finlandesi che non lo sono proprio. Mio marito ad esempio non è affatto un finlandese tipico: lui è molto socievole e ama divertirsi. Ha vissuto all’estero per dieci anni e ha viaggiato tanto, credo che questo abbia avuto qualche effetto su di lui.

Forse c’è una differenza significativa. In Ungheria solitamente l’uomo va a lavorare, e la donna bada ai figli e ai lavori domestici. Ovviamente al giorno d’oggi anche le donne ungheresi lavorano, ma la tradizione vuole che siano sempre loro le responsabili dell’educazione dei figli e dei lavori domestici. Qui in Finlandia uomo e donna sono uguali: condividono i lavori domestici e l’educazione dei bambini. Vedo spesso uomini con i bambini al parco giochi, nei negozi o in attesa dal medico. Qui è normale, mentre in Ungheria non è così comune. Noi non abbiamo bambini ancora, ma condividiamo i lavori domestici. Per esempio io non amo cucinare e spesso è mio marito a farlo, mentre io faccio altre cose.

Anna: Qual è la tradizione ungherese che preferisci? E quella finlandese?

Francesca: Non amo particolarmente le tradizioni… l’unica cosa che mi piace è la tradizione della sauna. Sono una vera fan della sauna.

Anna: Cosa ci consiglieresti di visitare in Ungheria?

Francesca: Ci sono tante cose da fare in Ungheria come turista. Budapest, la capitale, è una bellissima, storica città con musei, terme meravigliose, ristoranti, bar ed eventi coloratissimi durante tutto l’anno.

Il Lago Balaton è un altro bel posto. Vengo da una cittadina a nord del lago e quell’area è nel mio cuore.

Un’altra città che amo è Eger, anch’essa popolare tra i turisti. E’ famosa per la cultura delle terme turche e per i vini.

Szépasszony-völgy (Valle della Bella Donna) è una splendida valle vicino alla città con piccole cantine, ristoranti e vini deliziosi. Ho passato quattro anni in quella città perché studiavo in un college, e quelli sono stati gli anni più belli della mia giovinezza.

Anna: Qual è il tuo cibo ungherese preferito? Quale piatto consiglieresti di mangiare in Ungheria, specialmente la prima volta?

Francesca: La cucina ungherese tradizionale è troppo pesante e speziata per i miei gusti, preferisco la dieta nordica. Però amo i dessert ungheresi, quindi consiglierei quelli. Il mio preferito in assoluto è il Somlói galuska: una specie di torta spugnosa con crema al cioccolato, noci e panna montata.

Anna: So che parli anche italiano! Come e perché hai studiato la mia lingua?

Francesca: Prima di andare in Finlandia ho passato cinque anni a Budapest, e avevo molti amici stranieri. Venivano da diversi Paesi e c’erano molti italiani tra loro. La nostra mentalità è molto simile e stavamo molto bene insieme. C’è stato un periodo durante il quale ho passato quasi tutti i weekend uscendo con italiani che parlavano nella loro lingua, e dopo un po’ ho appreso le basi semplicemente ascoltando loro. Questo è il motivo per cui ho deciso di studiare l’italiano, era facile da imparare e avevo amici con cui poter fare pratica. Pensa che ho conosciuto mio marito proprio in un piccolo bar italiano di Budapest chiamato Mamma Mia!

Ora studio il finlandese e devo davvero impegnarmi, ma in futuro vorrei continuare a studiare l’italiano, perché lo adoro e studiarlo non è un impegno, ma solo un divertimento per me.

Anna: C’è qualcosa di fastidioso che gli italiani fanno spesso in Ungheria o con gli ungheresi?

Francesca: Amo gli italiani e non potrei mai pensare a qualcosa di fastidioso 🙂 forse sono “un po’ troppo” per gli ungheresi: troppo rumorosi e troppo emotivi.

Anna: Qual è il tuo Paese preferito nel mondo e perché?

Francesca: Non ho avuto la possibilità di viaggiare in molti Paesi, ma tra quelli che conosco quelli che amo di più sono la Finlandia e l’Italia. Della Finlandia amo la natura, i laghi e le bellissime nuvole; dell’Italia amo la cultura, i monumenti e ovviamente la cucina italiana.

L’intervista è finita, grazie mille Francesca!

Il prossimo Paese sarà… Lasciami un commento qui sotto e condividi se ti è piaciuta! 🙂