BloggingChiacchiere

Fotografia & blogging: programmi, siti e un tag

Non ho mai parlato di fotografia qui sul blog, però Meira di Life’n’Style mi ha invitata a partecipare al tag “Mi piace fotografare” e ho pensato di buttarla in caciara per parlarti anche dei programmi e dei siti che ho scoperto e utilizzato in tre anni di fotografie per il blog.

Il tag Mi piace fotografare è stato creato da Violeta del blog Opinionista per caso 2 e consiste in una serie di domande sia tecniche che personali sul tema fotografia, che io utilizzerò anche per parlarti dei miei siti e programmi preferiti. Vediamole subito.

mi-piace-fotografare

1. Ha mai tagliato o bruciato fotografie del tuo ex fidanzato perché ti dava fastidio vederle?

Ho l’adorabile vizio di cancellare le foto delle persone con le quali ho litigato, quindi sì, tolgo di mezzo tutto ciò che non va ricordato.

2. Di solito le fotografie che pubblichi nel tuo blog le realizzi tu o le rubi in internet?

Il 90% delle foto è opera mia e ovviamente cerco di usare quelle, ma se non ho un determinato soggetto o quello che ho fa cagare, uso le foto royalty free, cioè libere da copyright, che trovo su Internet gratuitamente. Esistono siti che le mettono a disposizione gratis e senza registrazione, io uso principalmente Unsplash e Kaboompics. Nell’ultimo mese ho anche iniziato a seguire una blogger straniera che si occupa pure di blogging, e lei spesso regala fotografie che si possono utilizzare per i blog o per i social. L’ultima cartella era proprio dedicata ai blog di viaggi. Il blog si chiama Helene in Between.

Quando parlo di monumenti o città visitate, un valido aiuto fotografico lo trovo anche su Wikipedia: molte foto si possono utilizzare in quanto royalty free, oppure si può usare l’immagine prelevando il codice che comprende anche il nome del proprietario. Per saperlo devi cliccare sull’immagine scelta, andare su “Ulteriori dettagli” in basso a destra e leggere quello che c’è scritto sotto la foto, in particolare vicino a “Permission“. Se su Permission dicono che l’immagine si può utilizzare, allora via libera. Per prendere il codice col nome del proprietario basta cliccare su “Use this file on the web” a destra dell’immagine. Molte di quelle col nome del proprietario non si possono modificare, ma solo condividere così come sono, a differenza di quelle dei siti che ho citato prima.

Qui sotto ti metto l’immagine del Colosseo presa da Wiki, se ci passi sopra col mouse vedi il nome dell’autore. L’ho presa da qui.

Colosseum in Rome-April 2007-1- copie 2B

3. Quante fotografie hai realizzato negli ultimi dieci giorni?

Ne ho fatte una ventina due domeniche fa, in occasione di un barbecue coi miei colleghi. Mi sono affumicata da capo a piedi e ho scattato col cellulare, quindi sono venute tutte sfocate e meravigliosamente rettangolari. Ho ancora molto da imparare -__-

4. Hai mai aperto un profilo sui social con fotografia di profilo pubblico che non era la tua immagine vera?

Esiste qualcuno che non lo ha mai fatto? Soprattutto all’inizio, quando non capisci una mazza e non sai chi e come vedrà la tua foto? Dai, lo abbiamo fatto tutti. Però io non ho mai messo l’immagine di altre donne per apparire più figa, se è questo il senso della domanda. Eccezion fatta per lei, e se mi segui da un po’ sai cosa intendo dire.

5. Quante fotografie stampi di solito ogni mese?

Zero. L’ultima volta che ho stampato una fotografia è stata… mmm… due o tre anni fa, per arredare un po’ la casa. Il bello è che mi piace stamparle, ma troppo sbattimento.

6. Ti piace fotografare di più il cibo o gli animali?

Mi mettete la musichetta del gratta e vinci? Sì, quella del ti piace vincere facile.

Full Irish breakfast a Dublino
Full Irish breakfast a Dublino, presa dal diario di viaggio

E poi gli animali non stanno mai fermi. Anche se i miei gatti ogni tanto mi danno qualche soddisfazione.

Ares

7. Che rapporto hai coi selfie? Ti piacciono o li detesti? E ti piace condividerli sui social?

In genere perdo dieci anni di vita solo guardandomi allo specchio, figurati se mi faccio pure le foto da sola. Però ci sto lavorando. Sto conducendo uno studio su Snapchat (@misazoe13) per studiare le reazioni della gente davanti al mio faccione struccato. Se non muore nessuno d’infarto entro un mese potrò pensare di iniziare a farmi i selfie.

8. Quali sono le tue applicazioni preferite per la post produzione delle foto?

Ammazza che domanda profescional.

Sinceramente non modifico le foto sul telefono, lo faccio solo sul pc e per quello uso il programma Gimp 2 oppure i siti Picmonkey e Canva.

Su smartphone mi limito a usare i filtri di Instagram, ma siccome questo vuole essere un post utile, ti metto il link del post di Martinaway su 4 app per la post produzione delle foto. Quando l’ho letto me s’è aperto un mondo.

9. Quante fotografie sono esposte in casa tua?

Nel senso che mo devo alzarmi dal divano e contarle tutte? Ma non hai niente di meglio da fare te?

10. Ti va di raccontarci chi è secondo te il miglior fotografo che conosci?

In realtà ne conosco solo uno in grado di emozionarmi con uno scatto, e cado nell’ovvio dicendo Steve McCurry. Però accetto consigli, specialmente per i fotografi ritrattisti.

 

Ora, come al solito, dovrei nominare settecento blogger più uno per continuare la catena, ma siccome sto finendo di scrivere questo post a mezzanotte e sono stanca, facciamo che se hai un blog e ti va di dire la tua puoi ritenerti taggato, altrimenti mi accontento di una condivisione sui social se il post ti è stato utile e di un commentino qui sotto. Quali siti/programmi/trucchetti usi per la fotografia del blog?