ChiacchiereRubricheUn mese in otto punti

Un mese in otto punti: ottobre e novembre 2015

Questo è uno di quei post che mi mettono regolarmente in crisi: da una parte mi piace pubblicarlo, e dall’altra mi ricorda che su questo blog scrivo una marea di cazzate.

Magari pubblico quello di dicembre e poi basta, o forse mi serve solo un’idea per renderlo un po’ più interessante. No, non lo so. Boh. Andiamo avanti con gli otto punti di ottobre e novembre! o/

Musica del mese

La canzone di ottobre e metà novembre, che ho praticamente sentito a nastro e sento tutt’ora quando mi serve una botta di vita, è Here it goes again degli Ok Go. Sì, è un po’ vecchia, ma riesce sempre a mettermi di buon umore, anche quando mi gira malissimo. E poi vogliamo parlare del video? Dovrebbero inventarsi un nuovo corso nelle palestre, uno che ti insegni a ballare in quel modo sui tapis roulant. Io ci andrei di corsa, e secondo me non sarei nemmeno l’unica. Voglio dire, ormai ti fanno arrampicare su un palo e saltare su e giù da uno step a tempo di musica, cosa vuoi che sia zompare sui tapis roulant? Rischi la morte lo stesso, no?

 

La parte di me che ha voglia di sentire musica tranquilla durante il dormiveglia sul treno, invece, adora Try di Tyler Ward. E’ una cover di Try di Pink, molto bella, che ho sentito in una delle nuove puntate di Grey’s Anatomy.

Film e serie del mese

Serie: la dodicesima stagione di Grey’s Anatomy.

Che posso dire? Prima di tutto che continua a piacermi, anche se ammetto che sta diventando un po’ ripetitivo pure per me che lo seguo da anni. Secondo: Meredith col caschetto e l’aria da ho appeso la Gigia al chiodo non mi piace. Fateje ‘na flebo di qualcosa e tiratela su, ve prego. Non mettetemela fuori gioco col fatto che mo deve pensare al lavoro e ai figli eh, che vi tiro una scarpata in mezzo agli occhi. Terzo: De Luca non me piace proprio, c’ha troppo l’aria da ragazzino e se è vero che lo faranno inciuciare con Meredith – o almeno questo mi pareva di aver capito prima che uscissero le puntate – mi sparo.

Un’altra serie è stata Quantico. Mi sembrava figa e invece a metà della prima puntata ho interrotto le trasmissioni causa noia. Lei è la solita gnoccona intelligente astutissima ambiziosissima che rimorchia e si fa uno che poi, ops, diventa un suo collega all’FBI (aspetta, dov’è che l’ho già vista questa?) e poi un bel giorno si ritrova in mezzo a un casino da risolvere, un casino che ovviamente solo lei può risolvere. Booooooring.

Film: ho visto Solo gli amanti sopravvivono, Crimson Peak, Insurgent e poi, siccome ho l’abitudine di giudicare solo quello che vedo personalmente e negli ultimi giorni avevo visto la pubblicità di Breaking Dawn che mi aveva incuriosito, ho cercato e visto Twilight e New Moon.

Solo gli amanti sopravvivono: mmm, carino ma non mi ha convinta fino in fondo. Tilda e Tom fantastici eh, l’idea degli amanti vampiri seri che cercano di godersi la vita, si fanno domande sull’esistenza dell’essere umano e si amano profondamente è bellissima. Forse è stata l’assenza di una storia vera e propria a non piacermi.

Crimson Peak forse è il primo romanzo gotico che guardo. In pratica è il contrasto che amo delle canzoni degli HIM, ma fatta a film. Ok, il fantasma mi ha fatto un po’ cagare in mano, ma meno di quanto pensassi, e la storia è molto romantica senza essere sdolcinata. Mi è piaciuto parecchio. Interpretazioni eccellenti e non parlo solo di Tommino bello, che con lui vinciamo facile, ma anche di Jessica Chastain che interpreta una Lucille inquietante ma molto affascinante. Se ti capita guardalo, poi fammi sapere che ne pensi.

Crimson Peak

Insurgent mi è piaciuto come Divergent, e ora aspetto Allegiant. Sto pensando di prendere i libri, ma prima vorrei sapere se ne vale la pena. Se li hai letti mi dici cosa ne pensi?

Ora, Twilight. M’è piaciuto Twilight? Cavolo, NO! E’ totalmente concepito per piacere a ragazzine di età inferiore ai 15 anni, ma roba che in confronto Mamma ho perso l’aereo è credibile. E’ talmente banale da essere imbarazzante. Vampiri che sbrilluccicano al sole e guidano macchinoni (wtf?), veggenti che prevedono il futuro ma solo se non succede niente nel frattempo (ma grazie al cazzo), lui che la molla però appare tipo Padre Pio se a lei viene in mente di salire su una moto (EH?!), vampiri che se giocano a baseball bisogna farlo durante un temporale perché fanno i botti che manco a Capodanno (…), scene da belloni al rallentatore che passano in mezzo a studentesse adoranti, Bella che ha l’espressività di un sasso. Insomma, lo dico pure io: ‘sto film fa cagare. Non so se troverò mai il coraggio di vedere i tre che mi mancano, più che altro perché ogni film dura due ore e non so se ce la posso fa’.

Libro del mese

Ho iniziato a leggere La notte dei leoni di Kuki Gallmann, ma devo ancora finirlo. Per sapere di che parla ti mando al post #Dimmicosaleggi.

Viaggio del mese

Siamo stati via una settimana, cinque giorni a Londra e due e mezzo a Parigi. Se ti sei perso i primi due post del diario di viaggio clicca qui (prima parte) e qua (seconda parte).

Figura di cacca del mese

Stavolta non me ne viene in mente una grossa, però ieri ero al bar con la mia collega ed è spuntato un tizio che lei conosce, io ho allungato la mano per presentarmi e lui mi ha guardato come una cacca dicendo veramente ci conosciamo già. Un mio classico, insomma. La mia amica sta ancora a ride.

Riassunto del mese

Di ottobre ricordo praticamente solo l’ansia per il viaggio imminente. E il viaggio a Londra, che è stato bello. Rimango convinta che l’autunno sia la mia stagione ideale per i viaggi.

Novembre è stato il mese delle belle persone. O comunque voglio ricordarlo per quello.

Sto passando molto tempo con una mia collega, che qui chiamerò Lilo (perché in questo video è LEI). Lilo ha tre anni più di me, è bellissima e magra ma mi porta a mangiare cornetti al cioccolato, hamburger e pizza, e se prendo la margherita dice che mi picchia. Due giorni dopo la pizza decide regolarmente che noi ci mettiamo a dieta. Una dieta assurda che sceglie lei e che prevede tipo due foglie d’insalata ogni martedì e una manciata di molecole d’aria per il resto della settimana.

Ho scoperto che abbiamo molte cose in comune, abbiamo fatto la stessa scuola superiore e abbiamo lavorato entrambe per la stessa compagnia aerea, senza mai incrociarci.

Mi sono fatta contagiare dal suo folle amore per il Natale. A me Natale è sempre piaciuto e amo festeggiarlo, ma gli anni passano e si cresce, la gente sparisce e io mi deprimo. Lei invece, Lilo, ogni anno prepara un albero bellissimo pieno di caramelle (caramelle!) e inizia a contare i giorni che mancano a novembre. L’ultima foto che le ho mandato su Whatsapp mi ritrae con un idiotissimo occhiale da sole munito di barba e cappello da Babbo Natale, quindi, ecco, non so se rendo l’idea del cambiamento. Domenica andiamo a fare scorta di caramelle. Per il MIO albero.

A novembre ho contattato una mia ex collega che non vedevo da ben sette anni e le ho chiesto di vederci per un caffè. Volevo farlo da mesi, forse anni, ma avevo paura. Lei invece ha accettato ed era felicissima. Abbiamo passato un bellissimo pomeriggio.

Sempre a novembre ho conosciuto due personcine nuove che si vedono spesso anche qui, Lucia di Dolls and Butterflies e Foffy di Foffyland (se non le conosci dai un’occhiata ai loro blog!). In poche parole un giorno Lucia mi ha mandato un messaggio dicendo oh, vedi che tale giorno vengo a Roma con la Foffy! e io porca paletta! sono libera! vediamoci! e quindi niente, quel giorno io ero lì e loro pure. Insieme ad altre tre beauty bloggers che non conoscevo. Cioè, il loro obiettivo era svaligiare l’angolo beauty di Eataly e io in pratica ho fatto l’imbucata. Mi sono sentita un po’ impedita eh, perché io i trucchi me li compro in solitaria e non esco con un gruppo di donne da tipo mai, non so proprio come si fa. Però ho conosciuto queste due bellissime donzelle, che sono bellissime davvero e mi hanno fatta morire dal ridere, e lo rifarei pure subito.

E’ stato proprio bello conoscervi! Tanto tanto love! ♥_♥

App del mese

Quella di Vueling che non mi è servita a niente perché non riconosceva il numero del documento per fare il check-in online?

Scoperte del mese

Oddio, stavolta non so cosa dire!

Ah, sì, una ce l’ho: ho scoperto come si puliscono i broccoletti non surgelati e confezionati. Oggi mi darò al broccolo romanesco, perché io mica lo sapevo che ci sono diversi tipi di broccoli, io buttavo il malloppo surgelato in padella e ciaone. Ora invece m’è venuta la fissa del mangiar sano, o almeno del sapere cosa mangio (leggi: mi faccio i giri al supermercato, riempio i carrelli e poi chiamo mia nonna per sapere che cacchio ho comprato e come si cucina). Insomma, casa che puzza di broccolo fra 3… 2… 1…

 

Lo so, ho scritto tantissimo stavolta, avevo un po’ di cose da recuperare! E a te come sono andati questi due mesi? Hai visto Grey’s Anatomy? L’albero l’hai fatto? E te piace er broccolo romanesco? Lo sai cucinare? Eh? Eh?! EH?!