thumimg

Passeggiando a Tivoli, vicino Roma

Italia

lafolle 28 Settembre 2015 0

Qualche settimana fa ho approfittato di un giorno libero per andare a farmi una bella passeggiata da qualche parte, e prendere confidenza con la mia nuova macchinetta fotografica. Ho deciso di dedicare il mio tempo a Tivoli, vicino Roma.

La storia di Tivoli, vicino Roma

Tivoli è una città di cinquantaseimila abitanti della provincia di Roma, e si trova a nord est della capitale. E’ nota tra i turisti soprattutto per Villa d’Este, una splendida villa voluta da Ippolito II d’Este, ricca di capolavori e di splendide fontane e patrimonio dell’umanità UNESCO.

Se chiedi ai tivolesi della loro città, una delle prime cose che ti diranno sarà “Tivoli è più antica di Roma“, ed è vero.

Nata col nome Tibur, Tivoli sarebbe stata fondata dagli Aborigeni in seguito ad una primavera sacra, un rito che “sacrificava” una parte del popolo mandandolo a colonizzare altre zone vicine durante una primavera particolarmente difficile. Si parla addirittura del 1215 a.C.!

In seguito, Tivoli è finita sotto il dominio di Roma (e te pare!) ed è diventata il posto preferito dei Romani ricchi, che l’hanno riempita di ville. Non solo Villa d’Este, dunque: a Tivoli c’è anche Villa Adriana, residenza dell’Imperatore Adriano che veniva usata anche come luogo di rappresentanza ed è molto interessante dal punto di vista architettonico. Villa Adriana è Patrimonio dell’UNESCO dal 1999. Inoltre ci sono diversi siti archeologici risalenti all’epoca romana, templi, tombe e santuari.

Anche la Chiesa allungò le sue zampette su questa città, infatti Ippolito II d’Este, il proprietario della villa, era un cardinale.

Tivoli resistette ai fascisti per lungo tempo, poi fu bombardata dagli americani per bloccare i nazisti in ritirata verso nord, che passavano proprio da quelle parti.

Insomma, Tivoli è una città che s’è data da fare parecchio.

Ora la chicca: una volta ho chiesto ad un amico che abita in quella zona di parlarmi dei tivolesi, e lui mi ha risposto “ma chi, i cotti in fronte?”. Sì, i tivolesi vengono chiamati da chi abita nei comuni vicini “i cotti in fronte”. Il motivo sarebbe da attribuirsi al fatto che Tivoli si arrampica letteralmente sul fianco dei Monti Tiburtini, e quindi sembra stare sempre sotto al sole.

Inoltre, il dialetto tradizionalmente parlato dai tivolesi è il dialetto tiburtino, che è un bel po’ diverso dal dialetto romanesco perché è più duro e gutturale. E’ un dialetto decisamente poco elegante, mettiamola così, e questo contribuirebbe a far sembrare i tivolesi gente un po’ grezza.

Dodici foto per innamorarsi di Tivoli, a Roma

Ecco una carrellata di foto che ho scattato a Tivoli, vicino Roma!

Tivoli a Roma, arco del Quintiliolo
L'Arco dei Padri Costituenti di Pomodoro, Tivoli Roma
L’Arco dei Padri Costituenti di Pomodoro
Arco di Arnaldo Pomodoro a Tivoli
Arco di Arnaldo Pomodoro e la Rocca Pia di Tivoli
L’arco di Arnaldo Pomodoro e, a sinistra, la Rocca Pia
La fontana dell'artista Igor Mitoraj in Piazza Trento a Tivoli, Roma
La fontana dell’artista Igor Mitoraj in Piazza Trento
Vicoletti a Tivoli
Tivoli, piazza
Alberi accanto agli edifici, Tivoli, Roma
Una strada in curva a Tivoli, Roma

Tornando verso Piazza Garibaldi, quella con la scultura di Arnaldo Pomodoro, ho fatto una piccola sosta nella gelateria Ariston, perché DOVEVO provare il gelato artigianale al cioccolato fondente. Pare che questo gusto abbia ricevuto dei premi per la sua bontà, e quindi… che fai, non lo provi?

Che dire: il gelato è veramente buono, ma il personale della gelateria potrebbe essere un pochino più gentile.

Ho concluso il mio giro a Tivoli su una terrazza panoramica che affaccia su Roma, a pochi passi dalla piazza. L’ho adorato!

Tivoli, terrazza su Roma
Tivoli, una coppia che si avvicina al punto panoramico
Tivoli, parco giochi

Come arrivare a Tivoli da Roma

In auto: prendi l’autostrada A24 e segui le indicazioni per Tivoli; oppure prendi il G.R.A. uscita n.13, proseguendo sulla Tiburtina in direzione Tivoli.

In treno: la linea regionale che collega Tivoli e Roma parte dalla stazione Roma Tiburtina e ci mette un’oretta circa ad arrivare, ma dipende da quante fermate fa; alla stazione di Roma Tiburtina puoi arrivarci con la metropolitana, linea B (fermata Roma Tiburtina) oppure col treno Fiumicino – Orte dall’aeroporto. Il biglietto del treno Roma Tiburtina – Tivoli costa 2,60 euro. La stazione ferroviaria di Tivoli dista un chilometro dal centro.

In autobus: vai in metropolitana fino alla fermata Ponte Mammolo (linea B), lì c’è il capolinea dei Co.Tra.L che portano a Tivoli. Puoi acquistare il biglietto in stazione. Una delle prime fermate ti lascia proprio in Piazza Garibaldi, ma fai attenzione perché la stazione Ponte Mammolo non è un posto ben frequentato.

→ Leggi anche: visita a Castel Sant’Angelo a Roma

→ Leggi anche: top dieci cose da vedere a Roma

E tu sei mai stato a Tivoli? Se sì, cosa ti ha colpito di più? 

Lasciami un commento, e condividi se il post ti è piaciuto! Raggiungimi su Facebook e Instagram per essere sempre aggiornato/a sui nuovi articoli 🙂

Tags:
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *