FinlandiaPopoli a confrontoRubriche

Popoli a Confronto: cosa pensano i finlandesi degli italiani?

Ecco il mio nuovo progetto di cui ti parlavo qualche settimana fa.

Seguo diversi viaggiatori sui social, e molti di loro sono travel blogger: una di loro si chiama Veera Bianca ed è finlandese. Un giorno ero lì a guardare le sue foto e ho pensato alle differenze tra il modo di fare degli italiani e quello dei finlandesi, e da quel pensiero è nata l’idea di questo progetto: un confronto con alcuni blogger stranieri sulle differenze tra l’Italia e il loro Paese, in cui chiederò anche consigli di viaggio.

Ecco quindi il primo episodio di “Popoli a Confronto”, che parte proprio grazie al gentile contributo di Veera: sei pronto a scoprire cosa pensano i finlandesi degli italiani? 🙂

Di seguito troverai dieci domande che le ho fatto e tutte le risposte: fammi sapere cosa ne pensi nei commenti!

Popoli a Confronto: intervista con una finlandese

Anna: Ciao Veera! Prima di tutto, da dove vieni?

Veera: Ciao! Vengo dal freddo Nord, Finlandia.

Cosa pensano i finlandesi degli italiani

Anna: Se ci incontriamo la prima volta e io provo a stringerti la mano, qual è la tua reazione? E’ una cosa strana per te?

Veera: Sono una giramondo, i diversi modi di salutarsi non mi sorprendono più di tanto. Sono più per gli abbracci, comunque. Personalmente li considero più “ufficiali”.

Anna: In Italia usiamo salutarci col doppio bacio sulle guance quando siamo tra amici o persone che conosciamo bene. Fate qualcosa di simile nel tuo Paese?

Veera: I baci sulle guance sono decisamente rari nel mio Paese, rimango sempre un po’ perplessa quando succede ma non mi crea nessun problema! Mi piacciono i saluti calorosi come questo, ma non sono mai sicura su come farlo o quanti baci sono richiesti, ahah!

Anna: Qual è il tuo piatto finlandese preferito? Quale piatto consiglieresti a qualcuno che visita il tuo Paese per la prima volta?

Veera: Vado sul sicuro con un purè di patate e del salmone locale fresco, magari insieme a una torta careliana! Se visiti Helsinki assicurati di assaggiarli al kauppatori, il posto dove trovare il vero e proprio cibo finlandese!

Anna: Qual è il tuo posto preferito nel tuo Paese, e perché?

Veera: Devo ammettere di essere una ragazza da città: la cosa che più amo è vivere qui, nel centro di Helsinki. Per un turista, la Lapponia in inverno è qualcosa di veramente magico!

Anna: Alcuni dei miei lettori e dei miei amici pensano che il Nord Europa sia troppo freddo da visitare. Io ci sono stata in estate e vorrei tornarci in inverno, ma anche io ho paura del freddo. Cosa consiglieresti di indossare e fare? Come bisogna vestirsi in Finlandia in inverno?

Veera: Il freddo è divertente. Cioè, a me non piace, ma non è esattamente un problema. Alla fine, se ci sono -5°C o -25°C non fa differenza, fa solo freddo. La chiave è essere completamente preparati: calze pesanti, scarpe calde, strati di vestiti e un bel giubbotto. Assicurati di avere un cappello caldo e anche dei guanti, e una sciarpa da mettere intorno al viso se serve!

Anna: Sei mai stata in Italia? Se sì, dove sei stata?

Veera: Sì, ci sono stata! Io AMO l’Italia, le persone, il cibo e la natura, wow! Mia madre viveva in Sicilia e avevamo una casa estiva in Calabria. Ho anche visitato Milano e Venezia.

Anna: Hai mai assaggiato la vera pizza italiana tradizionale?

Veera: SI’! Dopo averla provata in Italia non ho più voluto saperne di mangiare pizza in altri posti.

Anna: C’è qualcosa di fastidioso che gli italiani fanno solitamente in Finlandia, o con i finlandesi?

Veera: Gli italiani sono molto più loquaci dei finlandesi, e alcuni possono sentirsi a disagio. Personalmente non ho mai avuto brutte esperienze con gli italiani qui! 🙂

Anna: Tu sei una gran viaggiatrice, Veera: qual è il tuo Paese preferito nel mondo?

Veera: Grazie cara! Amo l’Asia, specialmente le grandi capitali. Ho vissuto ad Hong Kong e la amo più di qualsiasi altro posto, ma consiglierei a tutti di fare un viaggio a Shanghai! E’ probabilmente la mia città preferita in tutto il mondo!

L’intervista è finita e ringrazio tantissimo Veera per aver partecipato a questo nuovo progetto. Clicca sul prossimo episodio per scoprire qualche curiosità sul Belgio!