Consigli di viaggioEuropaFinlandia

Cosa vedere a Helsinki: l’isola di Seurasaari

Cosa vedere a Helsinki se già si è stati a Suomenlinna e alla Piazza del Senato, alla Cappella del Silenzio e al kauppatori? Perché mica vorrai dire che c’è solo quello, vero?

Io ti suggerisco Seurasaari, un’isola che è stata trasformata in un museo all’aperto.

Una delle caratteristiche più belle delle capitali scandinave, secondo me, sono gli arcipelaghi di isolette che le circondano. Solo a Helsinki ce ne sono 330, più o meno grandi e più o meno conosciute. No, non ti sto consigliando di sparartele tutte una ad una, però ce ne sono alcune che meritano una visita.

Qualche esempio?

L’isola di Korkeasaari è completamente dedicata allo zoo più grande della Finlandia, a Pihlajasaari c’è un famoso ristorante, Vartiosaari è l’isola delle villette. E poi c’è Seurasaari, che è un museo.

cosa vedere a Helsinki
Il battello che porta a Korkeasaari, lo zoo di Helsinki

(In caso te lo stessi chiedendo: saari in finlandese significa isola. Ma non te lo stavi chiedendo, vero?)

Tutte queste isole hanno una cosa in comune: permettono di fare una passeggiata in mezzo alla natura e di rilassarsi, anche se ospitano attrazioni diverse.

La fortezza di Suomenlinna, costruita su sei isole per proteggere Helsinki, è sicuramente la più turistica di tutte e la più conosciuta, ma se ti parlo pure di Suomenlinna ce famo notte. Ti invito a leggere il mio diario del viaggio a Helsinki per sapere cosa c’è, come ci si arriva e vedere qualche foto.

Oggi parliamo di Seurasaari.

Cosa vedere a Helsinki: l’isola di Seurasaari

Ci rimango sempre un po’ male quando nei gruppi di viaggiatori c’è qualcuno che chiede cosa vedere a Helsinki, e molti gli rispondono meh, non c’è niente. O meglio, niente a parte le cose che ho già nominato. Piazza del Senato, mercato, Suomenlinna da girare in mezza giornata. Sarà mica per quello che il mio post “Tre itinerari per vedere Helsinki in una giornata” è diventato uno dei miei post più letti?

In pochi vanno oltre, in pochi cercano altro in questa città.

E ora io mi chiedo: ma che v’ha fatto di male Helsinki, eh? C’è gente che va a cercare il più piccolo sassetto nascosto di, che ne so, Caltanissetta (I love you Caltanissetta, è solo il primo nome che mi è venuto in mente) e a Helsinki ci state due ore a puzza? Ma perché? Da piccoli vi picchiavano con i cellulari Nokia? Temete di morire in una sauna? Guardate che Helsinki è mooolto instagrammabile, se è quello che vi preoccupa.

Comunque, leggendo quei viaggiatori ho notato che pochi hanno sentito parlare di Seurasaari.

In effetti anche io l’ho scoperta parlando con una ragazza che adora questa città e c’è stata molte volte. Non mi pare che la mia guida cartacea ne parli. O forse lo fa, ma adesso non ho voglia di cercarla.

cosa vedere a Helsinki

Seurasaari ospita 87 antichi edifici finlandesi, ognuno con la sua storia, trasportati sull’isola dall’intera Finlandia.

Ci sono case, i tradizionali mökki (i cottage che i finlandesi usano per rilassarsi durante i weekend al lago), fattorie e manieri, e attraverso di essi è possibile farsi un’idea dello stile di vita finlandese degli ultimi quattro secoli.

Lì puoi fare i biglietti d’ingresso

cosa vedere a Helsinki

L’antico nome di Seurasaari è Fölis, che in svedese significa “puledro”. Vai a capire perché, forse la forma gli ricordava un cavallo. O forse avevano finito i nomi per le isole finlandesi, visto che ce ne stanno ‘na cifra. Ma dal 1880 in poi, i finlandesi presero l’abitudine di frequentare sempre più spesso l’isola per fare dei pic nic all’aria aperta, e alla fine cambiarono il nome in quello attuale.

Seurasaari in finlandese vuol dire isola della società, della compagnia.

cosa vedere a Helsinki

L’interno di ogni edificio si può visitare: in ognuna di essi troverai ad accoglierti delle persone in costume tradizionale finlandese.

Ma non solo: l’isola è completamente immersa nel verde. Papere e gabbiani sono gli unici abitanti fissi di questo luogo meraviglioso, e ci sono pure un sacco di scoiattoli, ma non s’avvicinano manco se gli compri un intero negozio di noccioline.

Gli esseri umani invece sono ammessi solo… a piedi. Sì, perché l’isola è collegata alla terraferma tramite un ponte di legno bianco, e non è permesso attraversarlo in macchina. Credo nemmeno in bici.

cosa vedere a Helsinki

cosa vedere a Helsinki
“Io Massimo, tu?” “Io papera.”
cosa vedere a Helsinki
Cosa vedere a Helsinki? Un mökki!
cosa vedere a Helsinki
Cosa vedere a Helsinki? Un altro mökki… credo. O forse era solo una casa di legno? Non mi ricordo.

Periodicamente vengono anche organizzati degli eventi che coinvolgono adulti e bambini, anche fuori dal periodo estivo di apertura del museo.

Nel periodo di Natale, per esempio, si svolge Joulupolku che è una giornata dedicata ai bambini, alle favole e alle tradizioni natalizie finlandesi. Ovviamente sono presenti anche Babbo Natale e sua moglie, visto che abitano in Finlandia e sono di casa. In fondo all’articolo ti lascio informazioni più precise e il link del sito in inglese.

All’arrivo dell’estate invece si festeggia Juhannus, la festa di mezza estate: a Seurasaari si svolge un festival dedicato a questo evento, e la sera del 23 giugno ci saranno falò, incantesimi (hai letto bene: incantesimi) balli tradizionali e canti.

Per sapere cos’è e come si svolge nel dettaglio questa festa, dai un’occhiata al mio post La festa di mezza estate in Nord Europa.

cosa vedere a Helsinki
Cosa vedere a Helsinki? Un midsommarstång, un palo che viene decorato e usato per i balli di Juhannus!

Informazioni pratiche per visitare Seurasaari

Ci sono tre modi per visitare l’isola di Seurasaari:

  1. puoi attraversare il ponte e proseguire gratuitamente sull’isola per fare un pic nic, stare un po’ in spiaggia o fare una passeggiata nella natura, ammirando gli edifici storici senza però visitarli;
  2. puoi pagare un biglietto di entrata appena arrivato sull’isola, e visitare tutti gli edifici che ti pare;
  3. puoi entrare gratuitamente sull’isola e pagare il biglietto solo negli edifici che vuoi visitare, basta rivolgersi al personale in costume tradizionale. Facile, no?

Il museo è aperto al pubblico solo in estate, nei seguenti giorni ed orari:

  • Dal 15 maggio al 31 maggio: dal lunedì al venerdì dalle 09.00 alle 15.00, sabato e domenica dalle 11.00 alle 17.00 (biglietto per adulti 6 euro)
  • Dal 1 giugno al 31 agosto: dal lunedì alla domenica dalle 11.00 alle 17.00 (biglietto per adulti 9 euro)
  • Dal 1 settembre al 15 settembre: dal lunedì al venerdì dalle 09.00 alle 15.00, sabato e domenica dalle 11.00 alle 17.00 (biglietto per adulti 6 euro)
  • Museo chiuso il 23 giugno per Juhannus (l’isola si può visitare).

Altri biglietti:

  • Biglietto per adulti ridotto per studenti, pensionati, disoccupati e gruppi superiori alle 10 persone: 6 euro.
  • Biglietto per bambini: ingresso libero fino a 7 anni di età per bambini accompagnati da un adulto, ridotto a 3 euro dai 7 ai 17 anni.
  • Biglietto per famiglie composte da 2 adulti + da 1 a 4 bambini: 20 euro.
  • Biglietto cumulativo Seurasaari + villa Tamminiemi (la residenza del presidente della Finlandia, in zona Meilahti): adulti 10 euro, bambini 7-17 anni 4 euro, famiglia da 2 adulti + 1-4 bambini 25 euro.
  • Ingresso gratuito per i possessori della Helsinki Card e per gli insegnanti che accompagnano un gruppo di studenti.
  • Entrata libera il 18 maggio per l’International Museum Day e il 12 giugno per l’Helsinki Day.

Come arrivare a Seurasaari: prendi l’autobus n°24 fino al capolinea, che è proprio di fronte al ponte. Orari e mappa delle fermate qui (pagina in inglese).

L’evento natalizio chiamato Joulupolku si svolgerà il 10 dicembre 2017 dalle 12.00 alle 17.00. Trovi maggiori informazioni sul programma e sui tipi di attività sul sito Joulupolku.net (la pagina che ti ho messo è in inglese, c’è anche in svedese).

Per partecipare ai festeggiamenti di Juhannus sull’isola di Seurasaari il biglietto costa 23 euro per gli adulti e i bambini sotto i 12 anni entrano gratis. Quando? Il 23 giugno dalle 16.00 all’una del mattino.

ATTENZIONE: mi è stato detto che sulla parte ovest dell’isola c’è una spiaggia per nudisti. E’ recintata, ma seguendo la stradina per fare il giro dell’isola ci si passa davanti. Io non l’ho vista quando sono stata a Seurasaari, ma fai attenzione se vai con i bambini, specialmente se da qualche parte leggi nudistiranta, spiaggia per nudisti in finlandese (grazie Mikko).

Ti ricordo di leggere anche: Tre itinerari per passare una giornata (o meno) a Helsinki e Diario di Viaggio: la mia Helsinki.

Oppure seguimi su Facebook: ogni mercoledì pubblico #HelloSuomi, una rubrica dedicata alla Finlandia col quale condivido notizie, curiosità o parole divertenti finlandesi!

 

Allora? Ti ho fatto venire voglia di andare subito a Seurasaari o no? Ci sei mai stato?